“L’economia circolare della plastica, buone pratiche e networking”: Irritec a supporto dell’industria del riciclaggio di plastica

Si è svolto il 18 e 19 dicembre a Tunisi il seminario “L’economia circolare della plastica, buone pratiche e networking”, terzo evento in Tunisia del progetto SwitchMed, finanziato dall’Unione europea e volto a sostenere e rafforzare le innovazioni sociali ed ecologiche nei vari paesi del Mediterraneo. Un tema interessante che tocca da vicino Irritec, da sempre impegnata nelle buone pratiche per ridurre l’impatto ambientale.

Così come l’Unido (United Nations Industrial Development Organisation), anche Irritec ha deciso di concentrarsi sui prodotti, i processi e le applicazioni che contribuiscono alla chiusura del ciclo dell’economia circolare tramite lo scambio di know-how, le migliori pratiche e tecnologie che supportano lo sviluppo dell’industria del riciclaggio di materiale plastico.

A tal proposito, l’azienda siciliana ha ideato e sviluppato il progetto Green Fields, iniziativa che permette agli agricoltori di smaltire le ali gocciolanti per l’irrigazione a goccia senza alcun costo anzi ricevendo da Irritec un bonus di acquisto per la prossima irrigazione e un certificato di corretta gestione e smaltimento dei prodotti di irrigazione. Un’idea che dà la possibilità di salvaguardare l’ambiente in un’ottica di ecosostenibilità, ottenendo anche dei vantaggi (per maggiori dettagli https://greenfields.irritec.com/it/). Il progetto Green Fields è attivo in Italia e Messico; sta per essere avviato in Spagna e Brasile e intende attivarlo presto in Nord Africa.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO) è l’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite. Il suo mandato è quello di promuovere ed accelerare lo Sviluppo Industriale Inclusivo e Sostenibile (Sustainable and Inclusive Industrial Development – ISID) nei Paesi in via di Sviluppo e nelle Economie in Transizione e operare per migliorare le condizioni di vita nei Paesi più poveri del mondo.

Migliorare l’efficienza dell’irrigazione in agricoltura e giardinaggio, riducendo l’impatto ambientale. È la mission di Irritec, nata in Sicilia nel ’74, oggi leader mondiale della smart irrigation. Scarsità d’acqua e crescente domanda alimentare, esigono in tutto il mondo l’uso dell’irrigazione a goccia, di cui Irritec è punto di riferimento a livello globale. Irritec progetta, produce e distribuisce prodotti e impianti completi per l’irrigazione a pieno campo, in serra e per il settore residenziale. Ha sedi produttive e commerciali in Italia, Spagna, Messico, Brasile, Stati Uniti, Algeria, Germania e Cile. Nel suo impegno per l’ecosostenibilità, l’azienda ha lanciato il progetto Green Fields, che incoraggia gli agricoltori a smaltire correttamente i prodotti in plastica dopo l’uso, assicurandone una seconda vita. Iniziativa che ha reso Irritec un’eccellenza dell’economia circolare. Innovazione e sostenibilità sono valse numerosi premi internazionali ad un’azienda che, attraverso la professionalità degli oltre 700 dipendenti che lavorano nel mondo, si rivolge a coltivatori, distributori e dettaglianti, puntando sempre al massimo risultato preservando il bene più prezioso del pianeta, l’acqua.